Abiti da sposa

Abito lungo da sposa: ecco a chi sta bene


La regola principale, per tutte quelle donne che stanno decidendo il proprio abito da sposa, è di compiere una scelta in base al proprio fisico. Solo in questo modo riuscirete a valorizzarvi e a sentirvi a vostro agio in uno dei giorni più belli della vostra vita.

Fortunatamente, se vi piacciono gli abiti lunghi da cerimonia non avrete che l’imbarazzo della scelta. Infatti solitamente, chi decide di sposarsi sogna un matrimonio principesco, con velo, abito da sposa lungo con coda e corpetti decorati.

Oggi vi racconteremo qualcosa in più sugli abiti da sposa lunghi, per capire a chi stanno bene, e come scegliere il modello più adatto alle vostre esigenze.

 abito da cerimonia

Come scegliere l’abito giusto


L’abito da sposa giusto, lungo o corto che sia, deve rispecchiare altri requisiti. Ovvero fare sentire una donna bella e a proprio agio. Inoltre, un abito da sposa deve aiutarvi a nascondere i piccoli difetti, che tutte le donne hanno, o a evidenziare i vostri punti di forza.

A chi sta bene lo strascico
Ogni donna, dicevamo, sogna un abito da sposa come Kate Middleton. Non a tutte però sta bene. Lo strascico o la coda, come viene chiamata, è perfetta per tutte le donne con un fisico sportivo. Infatti, se avete spalle larghe e fianchi stretti, come un triangolo rovesciato, un abito da sposa lungo, in stile impero o a sirena, potrebbe andare bene per voi. A patto che non sia a monospalla o con scolli a barca, che hanno la particolarità di allargare ancora di più le spalle. Però, le gonne importanti, con fiochi, code e lunghi strascichi sono perfetti! Quindi se vi piacciono, via libera ad abiti da principessa.

Perché scegliere i tessuti fluidi oppure quelli rigidi
Anche la scelta del tessuto riveste particolare importanza. Infatti i tessuti fluidi, come tulle, organza, seta o raso, sono indicati per chi ha un fisico slanciato, e non ha bisogno di modificare la propria silhouette. Ad esempio, se avete poco seno, potrete scegliere un tessuto fluido e uno scollo profondo sulla schiena, per metterlo in risalto.
Invece, i tessuti più rigidi come taffetà e raso pesante, sono più indicati per tutte quelle donne che hanno la necessità di mettere in risalto un punto del proprio corpo, anziché un altro.

E per chi non è tanto alta?
C’è questa diceria che i vestiti da sposa lunghi non stiano bene alle donne bassine. Non è così. Nessuna donna deve rinunciare al sogno principesco del proprio matrimonio. L’importante, se non si è molto alte, è non scegliere un abito lungo con accessori che interrompono la silhouette come le cinture.

L’abito da sposa infatti ha come caratteristica principale quella di stringere la vita e di slanciare la figura, a prescindere dalla statura.

Qualche regola generale nella scelta dell’abito

Innanzitutto scegliete sempre un abito che vi faccia sentire a vostro agio. Le regole principali da seguire sono quelle che riguardano la stagione o il tipo di rito che avete scelto per celebrarlo.

Ad esempio, se vi sposate in inverno potrete scegliere un abito leggero e poi sulle spalle indossare una mantellina o una cappa in cachemire o realizzata in una lana pregiata.

Se volete rispettare la tradizione, l’abito da sposa dovrebbe essere bianco e lungo, in tutte le sue sfumature, dall’avorio al crema fino ad arrivare al ghiaccio. Scegliete il colore dell’abito, sia in base ai vostri gusti che alla tonalità della vostra carnagione, per non sbagliare.

E voi, avete scelto il vostro abito da sposa lungo, per il matrimonio?