Organizzare matrimonio

10 consigli per organizzare un matrimonio


Per molte persone il matrimonio è considerato il momento più importante della propria vita, per altri uno dei più importanti. Su una cosa sono tutti d’accordo, però, è certamente uno dei più emozionanti giorni nella vita di una coppia.

Organizzare un matrimonio può, però, diventare un vero incubo se non si sta attenti ad alcune cose. Vediamo insieme quali sono le cose più importanti da tenere in considerazione.

Come organizzare un matrimonio? I nostri consigli


  • Non fare tutto da soli. Il matrimonio non è difficile da organizzare, se ci si sa organizzare. Non vi stiamo prendendo in giro! Vuol dire che la parte più complessa è trovare il tipo di gestione più adatta alle proprie esigenze. Se credete di non avere tempo ingaggiate un professionista del settore (spesso molti ristoranti hanno dei consulenti di fiducia) e imparate a delegare!

 

  • Non dimenticate che gli sposi sono due. È finita l’epoca delle spose tuttofare e degli sposi controfigura. Entrambi gli sposi devono dividere i compiti in base ai propri impegni e alle proprie attitudini. Inoltre non si deve mai perdere di vista il fatto che il matrimonio è un modo per coronare il proprio sogno d’amore e che qualsiasi lite o discussione può essere superata insieme.

come organizzare il matrimonio

  • Decidete che tipo di matrimonio fa per voi. Sedetevi insieme e riflettete sulle questioni importanti. Sarà grande o piccolo? Tutto in famiglia? Formale o casual? Ci sarà un tema? Quanti ospiti pensate di avere? Pranzo o cena? Cerimonia religiosa o civile? Ci sono una serie di questioni che vanno decise insieme ancora prima di cominciare ad organizzare il vostro matrimonio.

 

  • Fissate il budget. A meno che non siate erede di una fortuna favolosa, allora il budget deve essere fissato e tutto va pianificato di conseguenza. Sarà necessario capire quali sono le cose veramente necessarie per la vostra giornata.

 

  • Nel corso dell’organizzazione tenete registri attenti di ogni dettaglio. Se siete una coppia tecnologica usate una piattaforma online condivisa o una app. Se siete tradizionali usate un taccuino o delle cartelline. Sarà comunque fondamentale tenere tutto sotto controllo e a disposizione in ogni momento. Utilizzate post-it per avere a portata di mano le informazioni più utili (come i numeri di telefono dei vostri fornitori).

 

  • Durante l’organizzazione tenete sempre sotto controllo una lista delle cose da fare. Tenete sotto controllo la tempistica nella pianificazione e tenete presente i tempi realistici . State attenti ai fornitori, alle scadenze nei pagamenti e ai documenti necessari.

 

  • Non cercate di essere originali a tutti i costi, né di seguire ossessivamente le mode. È la vostra festa e deve rispecchiare voi e la vostra unione. Se qualcosa sarà simile ad altri matrimoni sopravviverete, se le mode del momento non vi piacciono puntate sul classico. Per voi sarà una giornata speciale ed è questa l’unica cosa che conta.

 

  • Ascoltate qualche consiglio, ma non troppi! Il matrimonio è il vostro, non dei vostri genitori, né dei vostri amici. Chiedete consigli se ne avete bisogno, ma non dimenticate che l’ultima parola spetta sempre agli sposi. I vostri ospiti saranno contenti di festeggiare con voi qualsiasi cosa svegliare.

 

  • Non parlate solo del matrimonio. Probabilmente ai vostri amici non interessa. Cercate qualcuno che è nella vostra stessa situazione (altre coppie o amici patiti di matrimoni)  e sfogatevi con loro, ma lasciate in pace i vostri colleghi e gli amici single.

 

  • Non lasciare che i piccoli dettagli vi stressino. Il giorno del matrimonio è una festa, la vostra festa. Godetevi qualche momento da soli e non dimenticate di mangiare! Dopo aver passato tanto tempo a pianificare tutto sarebbe un peccato perdersi tutto il divertimento. Anche se è uno dei giorni più importanti della tua vita, il giorno del matrimonio ha solo 24 ore come ogni altro giorno e finirà molto più velocemente di quanto si possa immaginare.

Ecco qualche consiglio per cominciare, fanne buon uso! 😉