Organizzare matrimonio

Come scegliere il wedding photographer

Se c’è una cosa a cui pochi sposi rinunciano, quello è sicuramente il wedding photographer. Al fotografo di matrimonio infatti spetta il compito di immortalare gli attimi più belli di una giornata unica e memorabile, attimi che poi andranno a concretizzarsi nelle foto dell’album di nozze, un oggetto bello da mostrare, condividere con chi si ama e con i propri cari. Vista l’importanza del wedding photographer appare chiaro che la scelta di quest’ultimo debba essere fatta con una cerca oculatezza per non rimanere delusi. In questo articolo vedremo quali sono i segreti principali per fare la scelta giusta senza imbattervi in brutte sorprese.

fotografo matrimonioPer prima cosa potete cominciare facendovi un giro su Pinterest, per farvi un’idea dello stile di fotografia di matrimonio che fa al caso vostro. All’interno della wedding photography infatti esistono molti stili: quello in cui le foto sono molto simili a quelle di una copertina di una rivista di moda, quelle in cui lo stile richiama molto quello del reportage giornalistico (non a caso si parla di Wedding Photojournalism) oppure quello in cui le foto vengono rimaneggiate in stile vintage. Dopo che avrete deciso quale stile fa per voi, potete cominciare con la selezione dei professionisti a cui richiedere un preventivo.

Il consiglio è di selezionarne 2 o tre al massimo e quindi contattarli per organizzare un primo incontro conoscitivo. Potete, per la selezione dei nominativi cercare sui Google, esplorare i siti di professionisti del mondo wedding come Matrimonio.com oppure potete sempre affidarvi al buon passaparola. Un incontro conoscitivo è fondamentale per capire se chi avete di fronte è il professionista giusto per voi. Deve scattare una sorta di “giusto feeling”, infondo con il fotografo i matrimonio dovrete passare più tempo di quello che passerete con vostra madre!

wedding photographerOrganizzare un incontro conoscitivo vi permetterà di prevenire un rischio importante e molto pericoloso: quello di esservi imbattuti in un fotografo abusivo, figure sempre più comuni che rovinano il mercato e la professionalità di un intero settore. Un fotografo abusivo non è particolarmente difficile da smascherare. Spesso un fotografo abusivo infatti è sprovvisto di partita iva e questo lo potete notare ad esempio dal suo sito internet. Un fotografo abusivo applica prezzi straordinariamente bassi rispetto ai suoi colleghi ed al momento di avere trasparenza sui prezzi e su cosa essi includano, risponde sempre in maniera vaga e fumosa. Il fotografo abusivo infine ha sul suo sito un sacco di immagini con stili molto differenti l’una dall’altra, sintomo probabilmente che qualche foto è stata rubata da qualche sito di colleghi.

Se vi siete però imbattute in vero professionista non vi rimane che spiegare le vostre esigenze e qual è la vostra idea di foto di nozze. Esigete la massima chiarezza per quanto riguarda il valore del preventivo: che servizi include? Per quante ore sarà presente in fotografo? Quante foto riceverò da cui selezionare gli scatti definitivi per l’album di nozze? In relazione all’album di nozze fatevi mostrare i formati tra i quali potete scegliere, chiedete quante foto conterrà l’album ma soprattutto quando lo riceverete!