Decorazioni floreali

Bouquet da sposa: consigli per la scelta

Idee e consigli per scegliere il bouquet della sposa 

Qual è il dettaglio che racconta di più di una sposa? L’abito, le scarpe, gli accessori? 

Quando ci troviamo a dover combinare tutti i dettagli del nostro stile, per il grande giorno, dobbiamo rendere armoniosi ed eleganti moltissimi aspetti: siano essi dell’outfit che del matrimonio in generale.

E forse un aspetto è il più importante, il più legante: quello che tiene insieme gli altri, e se ben scelto dà originalità e stile al nostro giorno speciale: i fiori, il bouquet.

Scegliere il bouquet è sempre una grande sfida: piacevole, divertente ma anche non facile. Ci sono così tante alternative! Così tanti colori, e profumi, così tanti stili e forme diverse. Come possiamo scegliere il nostro, quello perfetto per noi e per il nostro matrimonio? Cerchiamo di capire insieme quali sono gli aspetti da considerare, oltre chiaramente alla stagione dell’anno!

Come scegliere il bouquet da sposa

  • 1. Abito e bouquet, vanno a braccetto 
  • 2. Cosa da sapere per la scelta dei fiori per il bouquet
  • 3. La tua acconciatura prevede dei fiori? 
  • 4. Il significato tradizionale dei fiori
  • 5. Tipo di bouquet da sposa

1. Abito e bouquet, vanno a braccetto 

Abito e fiori: il matrimonio nel matrimonio. Il bouquet ne ha fatta di strada da quando rappresentava l’ultimo regalo del consorte all’amata, per le nozze! Oggi il bouquet è molto di più di un semplice mazzo di fiori: ci rappresenta, racconta molto di noi e di cosa ci piace. L’abito e il bouquet si può dire che rappresentano la sposa, prima di ogni altra cosa: è importante quindi ritrovare l’armonia fra i colori, la forma e anche i tessuti dell’abito nella creazione del bouquet. Equilibrio, originalità e -per chi se la sente- audacia: come regola generale, sicuramente un bouquet elaborato può dare quel tocco in più in combinazione con un abito da sposa semplice. Mentre per quegli abiti più sfarzosi, più elaborati e magari ricchi di tanti dettagli, è forse preferibile una scelta più semplice, un bouquet più sobrio per non sovraccaricare il look della sposa.

2. Cosa da sapere per la scelta dei fiori per il bouquet

Al giorno d’oggi, qualsiasi sia la stagione dell’anno, il vostro fioraio di fiducia saprà trovare praticamente ogni tipologia di fiori. Se avete un’idea specifica o un sogno particolare è giusto inseguire i propri desideri. Tuttavia può essere apprezzabile in molti matrimoni, anche in base al tipo di cerimonia e allestimento, scegliere fiori di stagione.

Per scegliere il tipo di fiori è utile considerare questi parametri oltre alla forma e al colore: il profumo (non solo perché l’odore del fiore può generare diverse emozioni ma soprattutto perché alcuni fiori molto profumati, se presenti anche in grande quantità nell’allestimento potrebbero infastidire alcuni ospiti). 

Un altro punto da considerare è quanto sono resistenti o delicati i fiori: se si prevede una cerimonia molto lunga e movimentata, una scelta di fiori estremamente delicati potrebbe essere controproducente. Il vostro fioraio saprà senz’altro consigliarvi e per questo ricordate quanto è importante condividere con i fornitori più informazioni possibili. Questo aspetto è particolarmente importante con i matrimoni estivi ove il caldo afoso potrebbe rovinare la bellezza del vostro bouquet.

3. La tua acconciatura prevede dei fiori?

Nel primo punto abbiamo condiviso come i fiori e l’abito da sposa debbano essere in perfetta sintonia. Ma non scordiamoci l’acconciatura: un altro elemento fondamentale del look della sposa. Idem per quanto riguarda il make up! Molte spose per esempio scelgono di arricchire la loro acconciatura con un fiore o una coroncina di fiori e, volendo procedere con uno stile uniforme, questi decori dovranno essere gli stessi del bouquet. Anche se in generale la tendenza è minimal, le spose che desiderano una particolare ricchezza e diversità negli elementi caratterizzanti dovranno comunque assicurarsi di abbinare colori, forme e stili.

4. Il significato tradizionale dei fiori

Da sempre ogni fiore è associato a una tradizione e a un linguaggio diverso. Il giglio per eccellenza è il simbolo della purezza, la rosa della devozione e della bellezza, le calle la femminilità (solo per fare qualche esempio tra i più noti). Alle spose che amano la tradizione e non vogliono lasciare nessun elemento al caso consigliamo la lettura di qualche manuale o saggio sul significato dei fiori (come questo: https://amzn.to/3GUgVO7 o questo: https://amzn.to/3BQBF5H

5. Tipo di bouquet da sposa

Quando si parla di fiori, considerando la varietà, è impossibile schematizzare un numero limitato di tipi di bouquet. Tuttavia a seconda della composizione si possono definire degli elementi chiave che permettono di differenziare i caratteri di ogni bouquet. Ecco un sunto per aiutarvi nella fase di brainstorming. I bouquet molto in voga in questo momento sono quelli scomposti, dalla forma insolita e con molti fiori diversi che conferiscono un tocco quasi “spettinato”. C’è chi invece preferisce il bouquet dove il verde, e i diversi tipi di verde, predominano dando uno stile molto naturale al mazzo. Un classico intramontabile è il bouquet monocromo composto da un solo tipo di fiore e con tutto il bouquet dello stesso colore.

Alcune spose, solitamente sempre in matrimoni molto tradizionali, scelgono il bouquet/cestino – detto anche “da borsetta” (una soluzione che capita di vedere meno di frequente). Infine gli altri elementi che fanno una grande differenza sono la simmetria o asimmetria, l’effetto cascata e la scelta di un bouquet corto o con i gambi lunghi. 

Qualsiasi sia la vostra scelta, non dimenticate di ordinare i fiori per tempo.