Organizzare matrimonio

Come scegliere le 5 canzoni che non possono mancare nella playlist del tuo matrimonio

Stai controllando la lista delle ultime cose da fare per il gran giorno e ti accorgi che manca un tocco personale alla musica? Niente panico, ti aiutiamo noi a personalizzare la tua playlist del matrimonio in pochi semplici passaggi.

Diciamoci tutta la verità. Organizzare un matrimonio, con o senza un wedding planner, è comunque una fonte di grande stress. Sono tante, tantissime le cose a cui devi pensare e poche, pochissime le cose che puoi davvero delegare, affidandole a qualche professionista, ai testimoni, a qualche damigella fidata.

Largo ai professionisti, ma con riserva

Per fortuna, oggi esistono tanti professionisti che ci possono aiutare. Capita sempre più spesso che si riescano a trovare musicisti che si occupano anche della ‘pista da ballo’ e che possano seguirci lungo tutta la giornata di festa, dalla cerimonia fino al rinfresco e anche dopo, quando i bambini e i genitori sono già tornati in stanza e l’open bar è ancora… open!

Scegliere la musica per il proprio matrimonio non può però essere totalmente delegato ad altri (dj o music selector) perché… è il vostro matrimonio. E la musica, be’ la musica è qualcosa di personale e unico che spesso una coppia condivide nel proprio privato. 

Ogni storia d’amore (o quasi) ha una sua canzone, un artista a cui è in qualche modo legata per via di un concerto a cui siete andati insieme durante una delle prime uscite o per il primo ballo in cui vi siete baciati.

La scienza della musica e il nostro metodo infallibile

E indovina un po’? È scientificamente provato che la musica fa bene alla mente e al corpo, combatte lo stress abbassando i livelli di cortisolo nel sangue, previene il burnout e favorisce una buona salute del sonno.

Bene, è giunto il momento di mettere mano ai propri vecchi CD, alle collezioni di preferiti sui nostri account di streaming musicale, sulle playlist di YouTube che abbiamo salvato e ascoltato insieme. Per prima cosa, facciamo un bel respiro e permettiamoci di sentirci così. Come? Come qualcuno che deve scegliere cinque pezzi importanti per il proprio matrimonio! Da dove cominciamo?

Eccoti una proposta di metodo e qualche esempio diretto che abbiamo chiesto ad alcune delle nostre lettrici. Alcune di loro sono grandi appassionate di musica e vanno spesso a concerti dal vivo, altre invece l’ascoltano a casa o al lavoro, ma anche per queste ultime la musica ha ‘inciso’ nel loro rapporto di coppia più di quanto avessero mai immaginato… E indovina un po’? Hanno scoperto tutto questo scegliendo le loro 5 canzoni per il matrimonio. Una precisazione: le canzoni che potete scegliere voi possono essere 10, 20, 30… e ci saranno altri post che pubblicheremo per aiutarvi a raccogliere spunti (stay tuned!), ma queste 5 sono quelle importanti, che ti pentiresti di non aver inserito.

Pronta? Prova a fare la tua lista di canzoni che non possono mancare!

1) La canzone del primo bacio. Certo, lo sappiamo che spesso il primo bacio non viene dato, rubato o accennato per forza con musica in sottofondo… ma capita spesso. E se così non fosse c’è sicuramente una canzone, all’inizio della vostra relazione, che andava spesso per radio o che ha marcato con un segnaposto il terreno che stavate percorrendo insieme. È stato in un locale, in macchina, davanti al centro commerciale, in palestra… e quel giorno c’era quella canzone nell’aria. 

   Per la nostra lettrice Laura è stato ‘Il cielo in una stanza’ nella versione di Mina. Passava in radio nel bar in cui ha chiacchierato per la prima volta con suo marito Alessandro.

2) Il primo concerto insieme. L’abbiamo detto, non sono tutti dei super-appassionati, ma un concerto insieme è d’obbligo averlo fatto all’inizio della nostra storia. Un bel ricordo, un’orchestra incontrata per caso passeggiando o il biglietto della vita per il pit che avevi sempre sognato. 

   Per Giovanna è Black dei Pearl Jam, visti a Verona insieme al suo futuro marito Vincenzo quando ancora erano al liceo.

3) La canzone dell’upgrade. Ah, questa è facile. L’upgrade può essere il fidanzamento ufficiale, o la prima casa insieme, o il momento in cui avete deciso di fare coppia fissa. Eh dai, che qualcosa l’avete ballato!

   Per Claudia è stato Are you gonna be my girl dei Jet. Romantica rock!

4) Il pezzo da ballo. Non mi dire che non avete mai ballato un lento? Qualcosa che mettete anche in casa, per calmare le acque dopo una giornata difficile, per avvicinarvi e stare un po’ abbracciati… Sì che lo fate!

   Per Nicoletta è stato I just called to say I love you di Stevie Wonder. Ottima scelta.

5) Il pezzo da sballo. Infine scegli la canzone che mettete per caricarvi. Qualcosa che non avete mai ballato, ma che saltate, che alzate a tutto volume (scusate, signori vicini!) e che quando parte in automobile bisogna abbassare i finestrini per farla sentire a tutto il mondo. Il vostro inno di marcia!

   Per Teresa è – rullo di tamburi – Shoot the thrill degli AC/DC. Questo sì che è un pezzaccio con cui far partire le danze!

Capito il gioco? Ora tocca a te. Non vediamo l’ora di sapere quali sono le 5 canzoni che sceglierai per il tuo matrimonio!